Varietà universale con gusto eccellente - uva "Kishmish Jupiter"

La popolarità speciale è apprezzata dalle varietà di uve universali, che non solo hanno un gusto gradevole, ma sono anche adatte per la vinificazione e l'essiccazione dell'uva passa.

È importante che una tale varietà non sia difficile da coltivare e resistente alle condizioni climatiche della fascia mediana o settentrionale.

Uno di questi è il risultato della sapiente selezione americana "Kishmish Jupiter".

Uva Kishmish Giove: descrizione della varietà

La bacca di Giove è rosso vivo, che nel suo stato maturo acquisisce una tonalità blu scuro.

La forma è ovale, il peso medio è circa 5 grammi. La polpa è succosa con una buccia densa, a seconda dell'anno, a seconda della stagione, può essere con un aroma fruttato di moscato o un sapore gustativo.

La bacca non è soggetta a screpolature e ha un buon accumulo di zucchero - fino al 22%. I semi sono assenti. In alcuni frutti, sono ammessi i rudimenti.

Tra i kishmish vale anche la pena di notare il centenario kishmish, l'attica, il dito nero e il kishmish 342.

Le uve di questa varietà sono piccole, moderatamente friabili (le bacche non sono sufficientemente densi), coniche fino a 500 grammi, spesso con un'ala.


Il cespuglio è medio aspro, con innesto - vigoroso, matura bene.Il fiore è bisessuale, quindi non è necessaria alcuna impollinazione.

Non richiedono impollinazione aggiuntiva e Shakhtar, Galahad e Agostino.

La vite matura molto bene quasi per tutta la lunghezza dei germogli.

foto

Foto dell'uva "Kishmish Jupiter":



Storia dell'allevamento

La varietà è stata ottenuta in America presso l'Università dell'Arkansas nel 1998, incrociando la selezione delle varietà 1762 e 1258.

Tra le varietà americane sono noti anche Alpha, Witches Fingers e Cardinal.

caratteristica

Kishmish Jupiter - varietà di uva senza pretese universale con senza semi 1a classe, che viene utilizzato fresco e utilizzato per l'essiccazione di uvetta di alta qualità.

Per la preparazione di uvetta sono adatti anche Karmakod, Korinka russo e Kishmish centenario.

Kishmish Jupiter è caratterizzato da un periodo di maturazione precoce, il suo periodo vegetativo è solo 105-115 giorni. Entro il 10 agosto, puoi raccogliere le bacche per la degustazione.

Le talee sono ben radicate e iniziano a dare frutti per un secondo o terzo anno dopo la semina in un luogo permanente. Sulla ripresa può essere formato fino a 4 infiorescenze, mentre la boscaglia non può essere normalizzata - la vite può resistere bene al carico.

Per ottenere un raccolto, è comunque preferibile rimuovere l'infiorescenza, lasciando solo i due inferiori. La potatura della vite viene eseguita su 6-8 occhi, mentre il carico ottimale - 30-35.

La resa di Giove è alta e regolare.

Da 1 ettaro si raccolgono non meno di 200 centesimi di bacche, con cura adeguata, fino a 260 centesimi.

Le bacche sono ben trasportate, pur conservando la loro presentazione, tuttavia, sono inclini alla rapida rottura quando troppo mature.

Con facilità il trasporto di trasferimento e varietà come il conte di Montecristo, Muscat Deievsky e Leah.


La differenza caratteristica della varietà è la sua resistenza al gelo. Kishmish Jupiter resiste -27 ° Ccosì tanti coltivatori lo coltivano senza riparo per l'inverno. Nel caso in cui i getti si congelano, la boscaglia può riprendersi completamente durante la stagione.

Una speciale resistenza al gelo si distingue anche per la bellezza del Nord, Super Extra e Arched.

IMPORTANTE: La maturazione precoce e una grande raccolta consentiranno di ottenere la trasformazione dell'uva GK.

La varietà risponde bene all'irrigazione intensiva fino alla raccolta e all'esca con fertilizzanti organici.

Malattie e parassiti

La varietà non è danneggiata dalle vespe ed è caratterizzata da una buona resistenza alle malattie fungine come l'oidio e la muffa (a livello 2,5 punti). Nonostante crescano con abbondanti innaffiature, le bacche non sono influenzate dal marciume grigio.

È sufficiente effettuare un trattamento preventivo con i preparati biologici standard contro le malattie fungine 1-2 volte per tutta la stagione Questi fondi non influenzano in alcun modo il gusto delle bacche e sono assolutamente sicuri per gli esseri umani.

Per quanto riguarda l'antracnosi, la clorosi, la batteriosi e la rosolia, puoi leggere queste comuni malattie delle uve in diversi materiali del nostro sito.

Con il problema dei roditori affrontati, di regola, varietà di rifugio - durante l'inverno, questi parassiti danneggiano il legno della pianta. Nella gamma media, la varietà non può essere raccolta, mentre la crescita nelle regioni settentrionali con il problema dei roditori aiuterà a coprire la pianta con rami di pino.

Nella lotta contro l'onnipresente afidi, tenaglie e rulli fogliari aiuterà l'ispezione regolare della pianta e la rimozione delle parti interessate, allentando il suolo e combattendo le erbe infestanti su cui appaiono per primi.

Se si riscontrano tali parassiti, la macchia di uva deve essere trattata con acaricidi e agenti organici contenenti fosforo.

Giove - una varietà degna non solo per la viticoltura della fattoria, ma anche per la coltivazione su vaste aree.La sua resistenza a condizioni climatiche variabili e un'elevata resistenza al gelo consentono di ottenere una raccolta regolare e ampia di una presentazione con eccellenti qualità gustative.

Non meno gustose sono varietà come Velika, Krasa Balka e Victoria.

Loading...



Lascia Il Tuo Commento