Consigli di fioristi esperti: cosa fare dopo aver acquistato le orchidee e come prendersi cura di lei a casa?

Orchid è uno dei fiori più belli del mondo. Non c'è da meravigliarsi che molte persone sognino una tale acquisizione. E dopo averlo comprato in un negozio o ricevuto come regalo, fai una serie di domande: "Devo trapiantare una pianta?", "Come prendertene cura?", "Quali sono le condizioni per un fiore miracoloso?" "Quali errori stanno facendo i fiorai?" Queste e altre domande troveranno risposta in questo articolo.

Condizioni per far crescere un fiore in un negozio

Nelle fattorie in serra o nei negozi specializzati di fiori, le orchidee vengono fornite con cura adeguata: mantenere a proprio agio per loro il livello di umidità, temperatura dell'aria, una lotta sistematica contro parassiti e malattie. Ma con un fiore in un piccolo negozio, è possibile affrontare una serie di problemi, poiché le condizioni di manutenzione dell'impianto sono tutt'altro che ideali.

Importante! Pertanto, un'attenzione particolare dovrebbe essere prestata all'aspetto dell'orchidea. Dovrebbe apparire come una pianta sana con foglie fresche, elastiche di colore verde o rosso-verdastro, radici sane di colore verde o grigio-argenteo.

foto

Sotto vedrai una foto di un fiore:




Quanto tempo ci vuole per adattarsi alle nuove condizioni?

Orchidea - fiore stravagante. Dopo l'acquisto, devi essere preparato per il fatto che il suo comportamento a casa durante il periodo di acclimatazione è imprevedibile: può perdere i fiori, così gli occhi felici nel negozio, possono iniziare a prosciugarsi, ecc. Per essere spaventato non è necessario: è un comportamento normale durante l'adattamento di una pianta a nuove condizioni. Ci vuole tempo per "recuperare".

Aiuto. Amanti e fioristi affermano che questo periodo dura un mese per un'orchidea. Ma questo è tutto individualmente e dipende dal fatto che il fiore sarà dotato di condizioni confortevoli.

Periodo di quarantena

La prima volta, quando viene portato dal negozio un fiore, dovrebbe essere tenuto lontano da altre piante per 2 settimane. Durante questo periodo, l'orchidea non ha bisogno di annaffiare, nutrirsi, non ha bisogno di luce solare diretta. Il fiore ha semplicemente bisogno di pace, in modo che possa venire a se stesso dallo stress ricevuto

Durante il periodo di quarantena, si dovrebbe monitorare attentamente la pianta, le sue foglie per la rilevazione tempestiva di malattie o parassiti. Entro la fine della quarantena, l'orchidea deve essere abituata alle solite condizioni dell'habitat: riposare per un breve periodo in un luogo soleggiato, se necessario, annaffiare un po '.

Istruzioni dettagliate su come prendersi cura di una pianta acquisita in una pentola

Cosa fare dopo il fiore dopo l'acquisto nel negozio? Ci sono diversi passaggi, a seguito dei quali assicurerai una lunga vita per un bellissimo fiore e molto positivo per te stesso dal contemplare il miracolo della natura.

  1. Trapiantare o no?

    Molti credono che immediatamente dopo il negozio è necessario trapiantare l'orchidea. Non è così. Il substrato in cui cresce la bellezza è calcolato per 2 anni. Un trapianto è necessario solo se il fiore cade dal vaso, è piantato nel muschio o acquistato ad un prezzo d'occasione.

    È anche necessario trapiantare una grande quantità di radici eccessivamente allungate dal contenitore, segno che il contenitore è diventato piccolo.

  2. Quale posto migliore da mettere?

    Orchid ama molta luce diffusa. In estate è preferibile prenitare (film sulla finestra, spostandosi verso i mobili o uno stand speciale a una distanza di 1 m dalla finestra). Si ritiene che l'ideale per un fiore sia una finestra rivolta a ovest o a est. La durata ottimale di un giorno di luce per un'orchidea è di 12 ore, sarà opportuno in autunno e in inverno per illuminare una pianta con lampade con lampade fluorescenti.

  3. Condizioni per mantenere le orchidee

    • Orchidea non ama l'aria secca. Deve essere sistematicamente cosparso di acqua tiepida, specialmente nel calore o se il fiore si trova vicino alla batteria del riscaldamento centrale. Alcuni fioristi credono che il fiore necessiti periodicamente di una doccia calda, che ricorderà le calde docce tropicali. Ma questo non dovrebbe essere fatto durante la fioritura attiva.
    • Per la pianta, la circolazione dell'aria è importante: una stanza soffocante, che non è sistematicamente ventilata, è distruttiva per questo. Tuttavia, non si dovrebbe fare una bozza: una persona capricciosa può perdere i fiori. Fioristi esperti includono periodicamente un ventilatore nella stanza a bassa velocità, non mirato ai fiori.
    • Se parliamo di temperatura, le orchidee preferiscono il calore. I parametri ottimali sono + 20С, + 25С. Quando la colonna del termometro scende sotto i + 18 ° C, c'è il rischio di scolorimento o morte della pianta.
  4. Quanto spesso e adeguatamente irrigato?

    Le orchidee crescono in condizioni naturali sugli alberi, lontano dall'umidità. Pertanto, l'essiccazione è preferibile rispetto a quella di sovrastampa. Per intensificare l'irrigazione la pianta dovrebbe essere nel periodo di emissione dei peduncoli.

    L'acqua dovrebbe essere versata o acqua sciolta, e una semplice acqua bollita farà. La frequenza di irrigazione dipende dalla stagione: in estate 2 -3 volte, e in inverno - 1-2 volte a settimana.La tecnologia di irrigazione è semplice: immergere la pentola con un fiore in un contenitore di acqua tiepida per circa 10 minuti o versare sopra con acqua e una doccia. Dopo aver lasciato scolare l'acqua sulla griglia, e dopo posizionare la pianta in un vaso decorativo.

  5. Alimentazione orchidea

    Importante! Subito dopo l'acquisto, non puoi nutrire un'orchidea! È necessario consentire al fiore di acclimatarsi in nuove condizioni, altrimenti lascerà cadere tutti i suoi fiori.

    Come con l'acqua, un'orchidea è meglio subalimentare del sovralimentazione. Lo specialista ritiene che l'applicazione frequente di fertilizzanti aiuti a ridurre l'immunità delle piante e diventi più suscettibile a vari tipi di malattie. Naturalmente, per concimare dovrebbero essere usati fertilizzanti speciali, venduti nei negozi di fiori.

    Come raccomandato da molti fioristi, iniziare a dare da mangiare dovrebbe essere dalla metà della dose indicata sull'etichetta del fertilizzante. Se la medicazione superiore viene prodotta con fertilizzante universale per fiori a fioritura decorativa, la dose singola deve essere 3-4 volte inferiore a quella indicata dal produttore.

    Inizia a concimare l'orchidea nel periodo di crescita, quando getta una nuova foglia dal punto di crescita.Se la crescita della foglia si è interrotta, l'alimentazione dovrebbe essere sospesa o ridotta a 1 volta al mese.

    La crescita attiva della pianta si ferma più spesso nel periodo autunno-invernale e in estate a temperatura dell'aria elevata. In primavera, durante il periodo di crescita attiva, il fiore deve essere fertilizzato ogni volta che si annaffia.

    Prima di applicare il fertilizzante, l'orchidea deve essere versata con acqua pulita in modo che la pianta sia utilizzata per questo. Questo è fatto per evitare di bruciare il sistema radicale del fiore.

    Non è necessario nutrire la pianta e durante la fioritura: se un'orchidea ha rilasciato un picco di fiori, l'alimentazione deve essere interrotta. In caso contrario, è possibile un ripristino del colore completo. La pianta malata non ha bisogno di fertilizzanti, c'è il rischio di morte.

Quali problemi possono sorgere?

Nessuno è immune dal fatto che dopo aver comprato un'orchidea possono sorgere diversi problemi: le foglie ingialliscono, le radici marciscono, si trovano parassiti, ecc. Cosa farne in questi casi?

  • L'ingiallimento delle foglie è normale se le vecchie foglie inferiori diventano gialle, perché le foglie sono gialle. la pianta viene costantemente aggiornata. Quando le foglie giovani diventano gialle, dovresti pensare alla correttezza dell'irrigazione.Un fenomeno simile, come le radici in decomposizione, spesso accompagna il ristagno. Le foglie ferme possono ingiallire dall'ipotermia o dai raggi diretti del sole su di esse durante l'estate per lungo tempo.
  • Come accennato in precedenza, le radici decomposte sono il risultato di un'annaffiatura eccessiva. Il passaggio obbligato in questo caso è il trapianto della pianta in un nuovo substrato, mentre si rimuovono le parti cariate del sistema radicale.
  • Se si scopre che la pianta soffre di parassiti, allora è urgente iniziare il trattamento: spruzzare, annaffiare la pianta con fluidi speciali, che dovrebbero essere acquistati in un negozio specializzato, previa consultazione con il venditore. È richiesto il lavaggio giornaliero e la pulizia delle foglie delle piante.

Cosa dovrei fare con la pianta in fiore che ho appena comprato?

Nessuna cura particolare per l'orchidea in fiore dopo l'acquisto nel negozio non esiste - tutte le istruzioni di base per le regole della cura dei fiori sopra elencate rimangono in vigore. Va ricordato che la pianta subisce stress dal cambiamento di luogo, non ha bisogno di essere trapiantata, innaffiata, esposta al sole e nutrita. La pianta ha bisogno di pace!

informazioni. Non arrabbiarti se i fiori cadono o appassiscono i boccioli: questa è una reazione naturale alle mutate condizioni dell'habitat.

errori

Per l'orchidea, la reputazione del fiore è saldamente radicata, per la quale è molto difficile prendersene cura. Non è così. Orchid ama l'attenzione (ma non eccessiva), cura e rispetto delle regole di base di cui sopra. Molti principianti, dopo aver visto il foglio ingiallito, iniziano a rileggere tutta la letteratura sulle malattie e, dopo aver trovato sintomi simili, iniziano a trattare intensamente la pianta ea volte la buttano fuori.

E dietro il foglio ingiallito si nascondeva la banale non conformità con i requisiti per il contenuto dell'orchidea. Alcuni percepiscono un'orchidea più come un elemento dell'interno della stanza, senza pensare al fatto che hanno un organismo vivente con i loro bisogni.

Le conseguenze di una cura impropria

Un iperfumo o una totale mancanza di attenzione per un fiore lo rovinano. L'indicatore principale che ti fa meraviglia, e se tutto è fatto correttamente, è l'aspetto malsano della pianta: foglie ingiallite o sbiadite, un cambiamento nel colore delle radici (dal verde o argento al rosso, nero o marrone), arrossamento, ecc.

È necessario seguire sistematicamente l'impianto, e se si riscontrano problemi, è necessario capire i motivi che li hanno spinti. Per il miracolo il fiore fioriva da molti anni, per evitare la morte della pianta, è necessario studiare in dettaglio tutte le informazioni disponibili sulla varietà dell'orchidea acquisita; aiuto in questo può essere un consulente di vendita esperto o informazioni su Internet, meglio preso da diverse fonti. La principale garanzia di successo è la pazienza, la cura e l'amore.

Loading...



Lascia Il Tuo Commento